Cose Da Fare A Oahu: Hawaii Plantation Village

Situato a Waipahu, Oahu, nelle Hawaii, il Hawaii Plantation Village è un museo di storia vivente all'aperto che commemora le culture tradizionali delle piantagioni di zucchero hawaiane dei secoli 19th e 20th, contenente più di due dozzine di case restaurate. La storia delle piantagioni di zucchero alle Hawaii risale al 1835 con l'istituzione del vecchio zuccherificio di Koloa a Koloa, Kauai, che inviò la sua prima spedizione di melassa e zucchero 8,000 negli Stati Uniti l'anno successivo.

Cronologia

La metà del 19 secolo ha visto un boom nel settore della canna da zucchero delle isole, a seguito della corsa all'oro della California e della guerra civile americana, che ha ridotto la produzione navale dai mercati di produzione dello zucchero americano e del Trattato di reciprocità di 1875, che ha consentito lo zucchero delle Hawaii da importare senza tassazione. Le prime piantagioni erano gestite da lavoratori indigeni, a cui venivano forniti alloggi, cibo, cure mediche e salari minimi sotto forma di scribi riscattabili. Tuttavia, a causa delle morti di massa tra i nativi hawaiani risultanti dall'introduzione di malattie come il vaiolo e l'influenza, i proprietari delle piantagioni iniziarono presto a impiegare lavoratori immigrati provenienti da Cina, Giappone, Porto Rico e altre aree nelle isole del Pacifico e dei Caraibi.

In seguito all'annessione delle Hawaii da parte degli Stati Uniti a 1898 e alla sua successiva dichiarazione di stato a 1959, l'industria della canna da zucchero iniziò a soffrire a causa dell'aumento del costo del lavoro e dell'integrazione del sistema gerarchico di caste della piantagione. Il primo sciopero dell'industria dello zucchero è stato organizzato a 1920 e lo spostamento delle alleanze politiche dopo la prima guerra mondiale ha portato all'aumento dell'importazione di zucchero da Cuba negli Stati Uniti. Verso la metà del X secolo X, gran parte dell'industria delle Hawaii si era spostata dalla produzione di zucchero all'attuale industria basata sullo stato del turismo.

Mostre e attrazioni permanenti

Gestito dall'associazione no profit Friends of Waipahu Cultural Garden Park, il Hawaii Plantation Village conserva più di due dozzine di case di lavoro per piantagioni di zucchero e edifici della comunità, ricostruiti per il loro aspetto sul picco dell'industria dello zucchero nei primi 1900. Vengono offerte visite guidate agli edifici del villaggio e agli spazi terrestri comuni, che raccontano storie di nativi hawaiani e cinesi, giapponesi, coreani, filippini, Okinawa, portoghesi e portoricani di piantagioni di immigrati. Invece di essere allestiti come un tradizionale accampamento operaio quotidiano, gli edifici del villaggio sono arredati e esposti per rappresentare eventi e scene specifici di ciascuna cultura, come feste battesimali o incontri di studio della Bibbia. Gli edifici culturali includono a Edificio della società cinese, da 1909, a Duplex giapponese risalente a 1910 e a Casa coreana e del Okinawan House da 1919. Tradizionale Halau Hoa e Hale Moe sono anche esposte abitazioni, insieme a Dormitorio filippino e Forno portoghese dimora. Sono stati inoltre conservati numerosi edifici della comunità, tra cui a Negozio di piantagioni, un Camp Office, un Barber shop, un Infermeria, E Union Hall dagli 1920. Numerose strutture culturali e religiose sono visibili sul sito, tra cui a Santuario di Wakamiya Inari risalente a 1914.

Tutte le strutture del villaggio sono arredate con manufatti personali di ex lavoratori delle piantagioni, tra cui abiti tradizionali, mobili e opere d'arte. Il parco del villaggio funge anche da giardino botanico, con piante asiatiche e caraibiche importate da lavoratori immigrati, con campioni di frutta provenienti da alcune piantagioni offerti ai partecipanti al tour. Un negozio di articoli da regalo in loco vende oggetti artigianali fatti a mano da artigiani dei villaggi delle piantagioni, insieme a musica tradizionale, libri di cucina e giocattoli.

Programmi ed eventi in corso

Le visite guidate del Hawaii Plantation Village vengono offerte dal lunedì al sabato, con visite guidate ogni ora durante la mattina e il pomeriggio. I tour durano circa 90 minuti e sono disponibili in inglese o in giapponese su richiesta. Si consiglia la prenotazione anticipata per gruppi di otto o più partecipanti, inclusi gruppi scolastici e organizzativi.

Gli eventi speciali al Village si concentrano sulle tradizionali celebrazioni culturali, tra cui l'annuale O-Bon Blessing and Celebration, che si tiene a giugno, che presenta spettacoli di danza di gruppi di danza giapponesi tradizionali insieme a una varietà di opzioni di camion di cibo e attività di creazione per famiglie. Nel mese di febbraio si tiene un Festival del Capodanno cinese, con una tradizionale cerimonia di benedizione shintoista, un festival di degustazione di cibo e giochi e premi in stile piantagione. Gli eventi annuali di Halloween includono un evento Haunted Plantation evidenziato da Travel Channel come l'evento più spaventoso delle Hawaii e una sequenza di storie di fantasmi tenutasi in collaborazione con Ghost Folks Hawaii, che racconta storie vere di aneddoti personali di incontri di fantasmi nel villaggio. Altri eventi annuali includono una cena dei Legacy Awards presso il Pearl Country Club, un Great Malunggay Festival and Parade e una celebrazione degli Ohana Days a novembre. Mostre speciali rotanti sono anche esposte in diversi edifici del villaggio durante tutto l'anno, evidenziando eventi importanti nella storia delle piantagioni hawaiane.

94-695 Waipahu St, Waipahu, HI 96797, Telefono: 808-677-0110

Altre cose da fare alle Hawaii