Grand Central Station, New York City

La Grand Central Station di New York è speciale per tanti motivi. Prima di tutto, si trova in una delle parti più iconiche di New York, Manhattan. Gli edifici storici della città come l'Empire State Building, Central Park e il Rockefeller Center sono raggiungibili a piedi dalla stazione.

Inoltre, la Grand Central Station è enorme: copre un'area di oltre 48 acri, con un totale di piattaforme 44 situate su due livelli sotterranei. Non esiste un'altra stazione con un numero così elevato di piattaforme in qualsiasi altra parte del mondo.

Tuttavia, ciò che rende la Grand Central Station davvero unica è la sua straordinaria storia. Da quando è stato costruito più di un secolo fa, ha svolto un ruolo fondamentale nella crescita della più grande città degli Stati Uniti.

Come tutto cominciò?

Prima della costruzione della Grand Central Station di New York, c'era il Grand Central Terminal nello stesso punto. Questo edificio fu costruito a 1871 da un uomo chiamato Cornelius Vanderbilt, che all'epoca era uno degli uomini più ricchi d'America. Si era guadagnato la fortuna con un'azienda di spedizioni, quindi non sorprende il fatto che abbia deciso di investire parte del suo denaro nella costruzione di una stazione ferroviaria.

Il numero di passeggeri è cresciuto rapidamente al punto che la stazione necessitava di espansione. Ecco perché in 1899 è stato aggiunto un edificio molto più grande al sito. Sfortunatamente, a quei tempi, alla gente non importava molto della salute e della sicurezza, quindi la stazione era un posto piuttosto pericoloso per i passeggeri. Sebbene non si siano verificati incidenti gravi per quasi tre decenni dalla costruzione del terminal originale, in 1902 si è verificato un enorme disastro.

Quello che è successo è che due treni si sono scontrati a tutta velocità, uccidendo 17 e ferendo quasi 40 persone. Quell'evento ha spinto i funzionari della città a chiudere definitivamente la stazione. In effetti, ci vollero solo un paio di mesi prima che la stazione venisse demolita completamente.

La costruzione della Grand Central Station

Ovviamente una città così grande come New York non avrebbe potuto fare a meno di una stazione ferroviaria nel mezzo del suo quartiere degli affari. Ecco perché la costruzione di una nuova stazione è iniziata subito dopo la demolizione di quella vecchia.

In febbraio 2, 1913, la nuova Grand Central Station è stata finalmente completata. Era domenica quando è avvenuta la grande apertura, che ha attratto oltre 150,000 persone a venire in questa parte di Manhattan. Inutile dire che è stato amore a prima vista.

Non appena hanno visto l'imponente struttura in stile Beaux Arts con un soffitto stellato e una grandiosa scala in marmo, tutti sapevano che la Grand Central Station sarebbe diventata uno dei monumenti iconici di New York City.

La proposta demolizione della stazione in 1967

La stazione era di proprietà di Penn Central, un conglomerato ferroviario che negli anni del secondo dopoguerra vide enormi cali di profitto. Il motivo era semplice: i newyorkesi iniziarono a usare gli aerei per lunghi viaggi. Erano gli anni in cui fu aperto il più grande aeroporto di New York, l'aeroporto internazionale John F. Kennedy. A sua volta, ciò significa che la Grand Central Station stava diventando quasi completamente obsoleta.

Ciò ha fatto decidere ai proprietari della stazione di demolirla e di costruire un grattacielo sul suo sito. Ma, a quel punto, la stazione è già diventata uno degli edifici più iconici della città, quindi è seguita una massiccia campagna contro la sua demolizione.

Seguirono anni di battaglia legale tra Penn Central e la Landmark Preservation Commission. Ovviamente, i sostenitori della campagna hanno vinto, ma ciò ha significato che la stazione ha dovuto subire enormi cambiamenti per diventare nuovamente redditizia.

Il ritorno alla gloria precedente

Quando Metro-North rilevò la stazione di 1994, la compagnia iniziò con grandi lavori di ristrutturazione per riportarla al suo antico splendore. Poco dopo, la stazione divenne uno degli sport preferiti dai newyorkesi, compresi quelli che la usano per gli spostamenti, così come quelli che vengono qui per ammirare l'edificio stesso.

Inoltre, l'edificio oggi ospita numerose gallerie d'arte, bar e ristoranti. Ci sono anche più di negozi 50 ospitati nella Grand Central Station. Tutto questo significa che visitarlo durante la tua avventura a New York è un must.

Non solo puoi usarlo per spostarti da una parte all'altra della città, ma la Grand Central Station ti fornirà esperienze che non dimenticherai mai. Uno di questi sta parlando con i tuoi amici attraverso il muro sussurrante.

The Whispering Wall

Il cosiddetto "muro sussurrante" fa parte dell'atrio del ristorante della stazione, accanto all'iconico Oyster Bar & Restaurant. Ciò che lo rende così speciale è che l'acustica degli archi in ceramica ti consente di parlare con una persona situata dall'altra parte dell'arco, anche se stai sussurrando. Per questo motivo, il muro sussurrante della Grand Central Station è un luogo molto popolare per le proposte di matrimonio.

Secondo gli esperti, il motivo per cui si verifica questo effetto piuttosto singolare è che il soffitto a cupola porta la tua voce attraverso questa parte della stazione senza alcun disturbo. Di conseguenza, la voce può viaggiare per molti metri senza abbassare il volume.

La Grand Central Kissing Room

Un'altra attrazione della stazione Grand Central è la Sala Biltmore, o come viene comunemente chiamata la stanza dei baci. La sua storia risale agli 1930, quando questo era il luogo di arrivo dei treni dalla costa occidentale degli Stati Uniti.

I passeggeri del famoso treno 20th Century Limited sarebbero stati accolti dai loro amici e dalla loro famiglia in questa stanza, accompagnati da baci e abbracci, che si sono guadagnati il ​​soprannome, la stanza dei baci, che fino ad oggi è rimasta bloccata.

Altri fatti della Grand Central Station per gli appassionati di storia

La storia di New York dell'20 secolo è inseparabile dalla storia di Manhattan e della sua principale stazione ferroviaria. Non solo la stazione è stata un fattore importante per il sistema di trasporto di questa città, ma è stato anche uno dei suoi simboli principali. Questo è il motivo per cui non è una sorpresa che le spie naziste abbiano tentato di bombardarlo durante la seconda guerra mondiale. Fortunatamente, gli agenti americani li individuano in tempo e prevengono un disastro.

Ci sono così tante altre storie interessanti sulla stazione, molte delle quali puoi trovare su Internet. Tuttavia, il modo migliore per conoscere la gloria della Grand Central Station è visitarla di persona.