Museo D'Arte Chrysler A Norfolk, Virginia

Negli 1930, il Chrysler Museum è stato aperto come il Norfolk Museum of Arts and Sciences, ma molto tempo fa è stato ribattezzato Chrysler Museum of Art quando Walter P. Chrysler Jr., figlio del fondatore di The Chrysler Corp., e una grande arte collezionista nella storia della nostra nazione, è arrivato con la sua vasta collezione a Norfolk in 1971 dopo aver sposato Jean Outland, nativo di Norfolk.

Il Chrysler Museum of Art ospita attualmente una collezione di oggetti 30,000 che coprono 5,000 anni di storia. I punti salienti della collezione includono un'indagine impressionante e completa della scultura e della pittura americana ed europea, una collezione di vetro di classe mondiale, un eccezionale programma di fotografia, oltre a opere d'arte provenienti da culture precolombiane e islamiche e da collezioni di Africa, Asia ed Egitto. Uno degli aspetti più allettanti del museo è che l'ingresso alla collezione generale della Chrysler è sempre gratuito.

Poiché l'ingresso è gratuito, gli ospiti sono incoraggiati a tornare spesso per vedere la moltitudine di mostre. Ad esempio, se i visitatori volessero passare solo un'ora per vedere cosa c'è in mostra, il sito web fornisce consigli per fare proprio questo:

L'ingresso gratuito ogni giorno ti dà il lusso di tornare ancora e ancora al museo: non c'è bisogno urgente di vedere tutto in una sola visita.

1. collezioni


Il museo vanta una delle più grandi e complete collezioni di vetri in tutto il mondo.

Vetro

Osserva gli oggetti in vetro 10,000 che attraversano 3,000 anni di storia. La collezione più venerata del museo sono pezzi realizzati da Louis Comfort Tiffany. Anche il vetro francese è una zona forte, come lo è la collezione di cammei inglesi, sebbene più piccola. Sono inclusi i pionieri del movimento americano del vetro da studio e artisti del 21st del secolo.

Pittura e scultura europea

La pittura e la scultura europea al museo coprono pezzi dal Rinascimento alle tele del primo modernismo. La sua collezione è una delle sue maggiori risorse, classificandosi tra le collezioni più belle e distintive della nazione. Donata in gran parte da Walter P. Chrysler, Jr., la collezione europea copre Jan Gossart e Marx Reichlich a audaci tele moderniste di Henri Matisse e Georges Braque.

Pittura e scultura americana

La collezione di dipinti e sculture americani della Chrysler è vista come uno dei suoi più grandi tesori. I visitatori possono ammirare i meravigliosi ritratti di John Singleton Copley al lavoro di Elizabeth Murray e Nam June Paik. La collezione cominciò a prendere forma negli 1940, negli "50 e negli 60" con un piccolo ma scelto gruppo di acquisti effettuati dal predecessore della Chrysler. Ma la maggior parte della forza della collezione, per quanto riguarda l'arte americana, proviene da doni sostanziali realizzati negli 1970 e negli 1980.

Il più cruciale di questi, da Walter P. Chrysler, Jr., iniziò quando arrivò a Norfolk in 1971 per mettere in piega centinaia di immagini americane. La sorella di Chrysler, Bernice, e suo marito, il colonnello Edgar William Garbisch, ampliarono le proprietà donando dipinti di 164 sull'arte popolare americana del X secolo. Quindi, in 19, il museo ha assicurato sculture 1983 dalla collezione di James H. Ricau.

Arte Moderna

L'arte moderna americana ed europea nella collezione del museo è ampiamente considerata notevole. I pezzi vanno dalla scuola di Parigi dell'inizio del 20 al movimento della scena americana degli 1930 e degli 40.

La collezione vanta opere d'autore dei primi modernisti europei come Henri Matisse e Georges Rouault a Giorgio de Chirico e Georges Braque. La collezione è stata arricchita dai membri di The Eight e dalla loro cerchia, tra cui William Glackens, Robert Henri e George Bellows. Altri maestri inclusi nella collezione sono Stuart Davis ed Edward Hopper. Walt Kuhn, Reginald Marsh, Phillip Evergood e Thomas Hart Benton attestano l'arte dell'era della depressione.

Mondi Antichi

Ammira l'arte non occidentale e antica nella collezione del museo di pezzi greco-romani, egiziani, islamici, dell'Asia orientale, precolombiani e africani.

fotografia

Meglio degli oggetti fotografici 4,000 nella collezione, dalla guerra civile al movimento per i diritti civili. Walter P. Chrysler, Jr. possedeva la maggior parte degli oggetti d'arte, ad eccezione della fotografia. La collezione fotografica del Chrysler Museum of Art è principalmente il risultato della raccolta di attività sin da 1978.

Arte contemporanea

Questa raccolta comprende opere di Warhol, Pollock, Lichtenstein e Rothko. Al centro della collezione ci sono pezzi acquisiti da Walter P. Chrysler, Jr. Works di Jackson Pollack, Hans Hofmann, Mark Rothko, Robert Motherwell, Franz Kline ed Helen Frankenthaler, oltre a pezzi di James Rosenquist, Roy Lichtenstein e Andy Warhol può essere ammirato. Opere significative di Sam Gilliam, Nam June Paik ed Elizabeth Murray possono anche essere viste.

Arti decorative

Sin dalla sua fondazione in 1933, il museo ha collezionato arti decorative. La collezione ha visto una crescita drammatica grazie alle donazioni della coppia negli 1970 e negli 80. Walter P. Chrysler, Jr., molto più giovane, collezionò mobili e argenti inglesi del 18 secolo. La coppia acquistò anche mobili in stile Liberty.

2. Mostre passate e presenti


Norwood Viviano: Città: partenza e deviazione

In Città: partenza e deviazione, l'artista utilizza le forme minimaliste di vetro soffiato 25 per coinvolgere gli ospiti nella storia americana urbana e in che modo i cambiamenti industriali hanno influenzato i paesaggi delle città.

Sfumature di grigio, nero e bianco caratterizzano i diagrammi di vetro di Viviano, che possono essere visti come linee temporali tridimensionali, che descrivono la storia degli anni 400 dell'aumento e del declino delle industrie nelle aree urbane e di come i cambiamenti nella produzione hanno portato a un significativo cambiamento della popolazione.

L'artista utilizza la lunghezza della forma per trasmettere il tempo; usa la larghezza per rappresentare la densità della popolazione e applica il colore per trasmettere un momento di drammatico cambiamento. Questa particolare disposizione delle forme soffiate consente agli spettatori di vedere la grandezza della diversità in città diverse come Flint, Michigan e New York.

Queste rappresentazioni possono essere viste singolarmente o si potrebbero confrontare le une con le altre, ma ogni grafico distilla i dati complessi in forme sottomesse.

Il Museum of Fine Arts di Houston ha prestato questa mostra a luglio 31, 2016.

Tony Oursler: TC: The Most Interesting Man Alive

Tony Oursler ha definito il suo lavoro collaborativo su Tony Conrad TC: l'uomo più interessante vivo. Sfortunatamente, Conrad è morto l'aprile 9 a Buffalo, New York, prima della premiere dello show di aprile 21. A Buffalo, aveva insegnato arte e media e aveva lottato contro la polmonite e il cancro alla prostata.

Oursler è un artista statunitense, riconosciuto per installazioni e arte multimediale. Ha creato un breve film su Conrad.

Lavoro multimediale 1996 di Oursler Alien Eye è in mostra nelle Gallerie contemporanee del museo.

Alla casa di Willoughby-Baylor: Harry C. Mann

Questa singolare mostra include le creazioni di quest'uomo che visse da 1866 a 1926, ed è considerato il fotografo più prolifico di Norfolk durante un'era in cui le costruzioni del centro cittadino e il traffico marittimo stavano esplodendo. Durante la mostra, il visitatore si imbatterà nelle creazioni di un cameraman - visto come pionieristico - che ha catturato gli eventi commerciali affollati su Granby Street e l'atmosfera del centro di Norfolk con foto di nuvole, onde e ombre sulle dune di sabbia di Virginia Beach - che erano sperimentale.

Originario di Pietroburgo, questo fotografo amatoriale è entrato nella professionalità durante l'eccezionale Jamestown Exposition di 1907. Ha iniziato solo come membro del corpo del fotografo a documentare lo spettacolo di tecnologia, arte e commercio dell'Expo per il lancio di uno studio in centro.

Oltre a scattare ritratti, ha venduto vedute di zone umide regionali e spiagge e architettura. Il suo lavoro ha assunto un'altra dimensione quando è stato pubblicato tre volte sul National Geographic.

Aveva creato migliaia di fotografie quando il suo studio del centro ha chiuso a 1924. Visto oggi, le immagini che ha pubblicato offrono all'ospite uno scorcio di Norfolk durante un periodo di rapidi cambiamenti. I suoi paesaggi sono ampiamente ammirati per la loro celebrazione della bellezza di Norfolk.

Questa mostra presenta 50 delle sue migliori fotografie della Collezione Chrysler.

Portale di Adeline

Ora in mostra alla Moses Myers House, questa è un'installazione di arte concettuale di Beth Lipman, artista residente al Chrysler Museum Glass Studio. L'installazione è stata ispirata dalla storia di Norfolk ed è stata effettivamente creata dal vivo di fronte a un pubblico di studio.

Il lavoro di Lipman è stato definito una natura morta in vetro. Per questo pezzo, ha immaginato Adeline Myers, che viveva in questa casa nei primi 1800. Lipman prese in considerazione gli oggetti usati da Myers nella sua vita ogni giorno.

Da parte sua, Myers faceva parte di una famiglia benestante. Era ben istruita e conosciuta per avere acute grazie sociali. In 1819, doveva sposarsi, ma il suo fidanzato? è morta pochi giorni prima della data del matrimonio e non è mai più uscita. È morta, si dice, di un cuore spezzato in 1832.

Lipman, aiutato dagli assistenti di studio, ha creato questo lavoro a marzo 2013. L'intero team ha dato nuova vita alla vita di Adeline, trasformando molte cose in esso, da una gabbia per uccelli a un campionatore ad ago, in vetro.

3. Le camere Norfolk: a The Willoughby-Baylor House


Impegnati in una combinazione di storia e arte alla Willoughby-Baylor House. Questa mostra rivela la vita nei primi 1800 attraverso opere d'arte e oggetti d'antiquariato.

Questi sono i suggerimenti degli host della galleria su come trascorrere il tempo:

Suggeriscono che se hai portato dei bambini piccoli, potresti iniziare dal primo piano di Ancient Worlds. I bambini piccoli potrebbero avere familiarità con le mummie egiziane e l'antica Grecia e Roma da scuola, e i bambini più piccoli saranno affascinati dai volti delle gallerie meso-americane. Cosa c'è di più è che c'è una stazione d'arte personale per i bambini vicino a queste gallerie.

E se non hai portato i bambini al museo, rimarrai ancora affascinato dagli antichi mondi, secondo la metà degli ospiti della galleria. Ti consigliano di prestare particolare attenzione a due statue della collezione di Vincenzo Giustiniani.

Un favorito distintamente popolare tra gli ospiti della galleria è la collezione d'arte in vetro, ma non solo quei pezzi nell'ala del primo piano recentemente rinnovata.

Chrysler Chandelier, di Luke Jerram, collega le gallerie moderne e quelle per bambini. Il candelabro Baccarat nella Galleria 216 è anche popolare tra gli host.

Donne e movimento per i diritti civili

In questa mostra, che va da giugno 14 a ottobre 30, il museo invita i visitatori a fare un viaggio nella storia attraverso gli occhi di coloro che hanno assistito a una nazione in difficoltà.

In esso, la mostra esplora i ruoli delle donne nella marcia degli Stati Uniti per la giustizia sociale.

The Truth Booth esce in anteprima solo per due giorni: giugno 24-26

Di solito noto come Alla ricerca della verità, questa mostra ha colpito molte parti della terra da quando ha debuttato in Irlanda.

Questa gigantesca cabina gonfiabile è un progetto del Cause Collective. All'interno dello stand è presente un touchscreen e un messaggio speciale che invita i visitatori a parlare. Dopodiché tocca al visitatore, che tocca un pulsante di autorizzazione, quindi preme record. Gli altoparlanti hanno un massimo di due minuti.

Herb Ritts: The Rock Portraits

Il fotografo Herb Ritts ti mette in contatto con Bob Dylan, David Bowie, Elton John, Janet Jackson, Prince, Madonna, Rod Stewart, Tina Turner, Justin Timberlake e altri.

Ha scattato foto per Rolling Stone, Vanity Faire altre importanti riviste che presentano gli artisti sotto una nuova luce. Vedi BB King, Bono, Bruce Springsteen e Britney Spears.

Questa mostra è visibile su Giugno 24 fino a settembre 18.

Branding the West americano: dipinti e film, 1900-1950

Questa mostra include artisti come NC Wyeth e Frederic Remington.

Concentrandosi sui primi anni 50 del 20th secolo, questi pezzi 90 svelano nel tempo la sensazione mutevole e l'aspetto dell'Ovest in America. Per dare una prospettiva ai visitatori, le sculture e i dipinti sono messi a confronto con filmati su come l'Occidente è stato trasmesso da Hollywood. La sua visione dell'Occidente come terra di violenza e azione contrasta con le ricche immagini dei nativi americani e la bellezza di molti splendidi tratti di terra. Questa è la mostra per aiutare i visitatori a trovare il "giusto" tra la mitologia del West americano e la sua storia. Funziona da ottobre 29 a febbraio 5, 2017.

The Wisteria Caf?

Trascorri del tempo tra le mostre al Wisteria Caf ?, goditi un pasto o il brunch domenicale.

Il caf? offre un menu completo, che comprende birre e vini pregiati. È gestito da Cuisine & Company, un'organizzazione altamente rispettata.

La reputazione di Glicine è stata guadagnata. Gli ingredienti freschi, che provengono localmente, rappresentano straordinarie specialità della stagione e dessert scandalosi. Le erbe vengono coltivate appena fuori dalla porta della cucina.

Il menu è conveniente, il che lo rende ancora più attraente per i visitatori del museo. Questa straordinaria ambientazione si ispira all'eleganza casual - un segno distintivo della Chrysler. Il Glicine mantiene le ore del museo.

Torna a: Le migliori cose da fare a Norfolk, in Virginia

Chrysler Museum of Art, One Memorial Place, Norfolk, VA 23510, Telefono: 757-664-6200