25 Le Migliori Cose Da Fare In Serbia

Situato sulla penisola balcanica, il paese della Serbia ospita splendidi paesaggi e una storia affascinante. Con un passato storico che include un forte coinvolgimento nell'Impero Romano, nell'Impero Ottomano e nell'invasione degli Unni, l'architettura serba contiene di tutto, dalle rovine di un palazzo romano imperiale a una torre letteralmente fatta di teschi umani. Il coinvolgimento del paese in diverse guerre del 20 secolo, in particolare la prima e la seconda guerra mondiale e la guerra jugoslava degli 1990, ha lasciato alla Serbia molte cicatrici e monumenti commemorativi che segnano queste ferite. I visitatori troveranno prove della storia del paese ovunque vadano, dalle leggende che seguono la città del diavolo ai lampadari fatti con le armi nella chiesa di Ruzica.

1. Araca


Un tempo c'era un intero villaggio che circondava questa chiesa romanica, che fu costruita nel 13 secolo. Ma dopo centinaia di anni di rasoi, invasioni e ripetute distruzioni, tutto ciò che si trova ora sono le rovine, che includono diversi muri, archi e parte di una torre. La sua distruzione finale avvenne in 1551 per mano degli Ottomani e, a differenza delle occasioni passate, la chiesa non fu mai ricostruita dopo questa tragedia finale. Oggi si trova al centro di un campo di grano e la sua struttura parziale, che ricorda ancora il grande edificio che un tempo era lì, funge da ricordo lugubre e ultraterreno di un tempo passato.

Put do Arace, Novi Becej, Serbia, Telefono: + 38-16-38-66-41-26

2. Museo dell'aviazione di Belgrado


L'edificio che ospita il Museo dell'Aviazione di Belgrado sembra un gigantesco fungo di vetro con vetri curvi a specchio che si innalzano in una lampadina esagerata dalla base. Situato vicino all'aeroporto Nikola Tesla di Belgrado, il Museo dell'Aviazione racconta la storia del volo in Serbia, dai primi 1900 ad oggi. All'interno, ci sono aerei della seconda guerra mondiale e, cosa abbastanza interessante, il museo contiene tre aerei di questa epoca realizzati, rispettivamente, in Germania, Gran Bretagna e Russia, tutti con livrea jugoslava. È una stranezza unica della storia serba e una delle storie che i visitatori impareranno nel museo. Sia dentro che fuori, gli ospiti troveranno pezzi di storia, dai velivoli ben conservati esposti nelle mostre alle enormi rovine di vecchi velivoli fuori dal museo.

Belgrado 11271, Serbia, Telefono: + 38-11-12-67-09-92

3. Fortezza di Belgrado


La fortezza di Belgrado si trova dove si incontrano i fiumi Danubio e Sava, rendendolo un luogo strategico per un insediamento. Questo è il motivo per cui il sito della fortezza di Belgrado è stato utilizzato dagli umani sin dal periodo neolitico. I romani, durante il 1st secolo d.C., furono i primi a costruire qualsiasi cosa qui, e da allora, le strutture sono state costruite e distrutte regolarmente fino all'attuale fortezza di Belgrado nel 18 secolo. Tuttavia, queste mura contengono ancora pezzi della Città Alta della fortezza, che fu costruita nel X secolo XN, e oggi i visitatori possono esplorare tutte le parti della vecchia fortezza per uno sguardo affascinante sul modo in cui la storia si è sviluppata e sopportata nel corso degli anni.

Kalemegdan, Beograd, Serbia, Telefono: + 38-11-12-63-37-47

4. Museo Tesla di Belgrado


Il Museo Tesla di Belgrado rende omaggio alla vita e alle opere dello stimato scienziato Nikola Tesla, famoso per il suo lavoro nel campo dell'elettricità e per la sua invenzione del sistema elettrico CA, la bobina di Tesla e molto altro. Tesla era serbo, sebbene fosse nato in una parte dell'Austria che ora è la Croazia. Al museo, i visitatori possono visualizzare migliaia di oggetti personali, compresi documenti e attrezzature. Ci sono anche diversi modelli delle sue invenzioni e dei suoi laboratori in tutto il mondo, e la maschera della morte di Nikola Tesla e le sue ceneri sono custodite al museo, in una sfera d'oro perfettamente rotonda.

Krunska 51, Beograd 11000, Serbia, Telefono: + 38-11-12-43-38-86

5. Zoo di Belgrado


Lo zoo di Belgrado si trova nel parco di Kalemegdan, che è il parco centrale della città di Belgrado. È uno dei più antichi giardini zoologici di tutta Europa ed è stato aperto per la prima volta in 1936. Lo zoo è aperto 365 giorni all'anno da 8am fino a 6pm, e gli ultimi biglietti del giorno vengono venduti circa mezz'ora prima del tramonto. Questo zoo, chiamato anche Giardino di Buona Speranza, ospita animali 1,700 e vanta il più alto tasso di concezione naturale di qualsiasi zoo in Europa, il che significa che gli animali sono generalmente abbastanza felici e sani. Uno dei residenti dello zoo, un alligatore di nome Mujo, è stato con lo zoo di Belgrado sin dalla sua prima apertura ed è il più antico alligatore americano in cattività registrato.

Mali Kalemegdan 8, 11000 Belgrado, Serbia, Telefono: + 38-11-12-62-45-26

6. Chiesa di San Sava


Questa imponente chiesa, situata a Belgrado, è la più grande chiesa ortodossa serba nel paese e una delle più grandi chiese del mondo. In cima all'altopiano di Vracar, questa imponente chiesa ortodossa e le sue alte cupole verdi sormontate da croci dorate sono visibili da tutta la città. E anche quando non sono visibili, ogni giorno a mezzogiorno, quasi le campane 50 suonano e il loro suono può essere ascoltato per miglia. La chiesa può contenere fino a 10,000 persone contemporaneamente e rappresenta un simbolo iconico di fede per i fedeli ortodossi serbi.

Kru? Edolska 2a, Beograd, Serbia, Telefono: + 38-11-12-43-25-85

7. Formazione rocciosa di Devil's Town


Nella Serbia sud-orientale, una curiosa formazione rocciosa chiamata "avolja Varo", o "Città del diavolo", si erge sul monte Radan. Queste rocce alte e sottili si ergono alte fino a 15 metri, la maggior parte sormontate da "teste", e si dice che la leggenda sia il resti di un'antica festa nuziale trasformata in pietra dal diavolo. In realtà, le formazioni sono state create attraverso anni di erosione del suolo e del vento. I visitatori di Devil's Town apprezzeranno lo spettacolo di queste strane rocce e potranno fare un'escursione alle vicine sorgenti minerali, che sono estremamente acide.

Kur? Umlija, Serbia

8. Drina River House


Arroccata in modo precario su una grande roccia nel mezzo del fiume Drina, questa piccola cabina sembra più una battuta pratica che una cosa reale. Tuttavia, la casetta in equilibrio sulla roccia ha resistito in qualche modo agli anni 40 di innalzamento e abbassamento dei livelli d'acqua sulla Drina. Costruita da un gruppo di amici durante gli 1960, che desideravano utilizzare la roccia come luogo per distendersi al sole e nuotare, la piccola casa monolocale è stata costruita completamente a mano e da allora è stata utilizzata come casa per le vacanze il suo creatore. La casa è di proprietà privata e sebbene possa essere vista da chiunque, non è aperta ai visitatori.

Bajina Ba? Ta, Serbia

9. Museo etnografico


Questo museo, situato a Belgrado, è uno dei più antichi dei Balcani e documenta la storia culturale della nazione serba. Il museo è enorme, contenente circa documenti e dipinti 100,000 e altri manufatti 60,000. I visitatori del Museo Etnografico possono conoscere la cultura popolare serba, l'abito popolare tradizionale, l'agricoltura, i costumi religiosi e l'artigianato tradizionale come la ceramica e la tessitura. Le mostre del museo contengono gioielli, tessuti, armi, strumenti e oggetti per la casa di molte epoche e località diverse in Serbia, e ha lo scopo di insegnare ai visitatori la lunga e colorata storia di questa nazione.

Studentski trg 13, Beograd 11000, Serbia, Telefono: + 38-11-13-28-18-88

10. Parco nazionale di Fruska Gora


Fruska Gora è la montagna più alta della regione, una vetta isolata da cui prende il nome questo parco nazionale. Ospita fossili incredibilmente unici e questo gli è valso un soprannome di "specchio del passato geologico". I visitatori del Parco Nazionale di Fruska Gora troveranno monasteri 35, risalenti al 15 secolo e molte piccole montagne capanne che si trovano sulle pendici della Fruska Gora. Ci sono diversi sentieri ben segnalati sulla montagna che sono l'ideale per le escursioni, incluso uno che viene utilizzato per la maratona di Fruska Gora e passa attraverso molte capanne, monasteri e piccoli villaggi nel parco.

op, Cerevic, Serbia

11. Gamzigrad Felix Romuliana 1


Nell'anno 289 d.C., fu costruito un complesso di palazzi in questo sito vicino ai moderni Zajecar per commemorare il luogo di nascita dell'imperatore romano Galerio. Fu chiamato per sua madre, Romula, che era una sacerdotessa pagana, e il palazzo era il più grande della regione. Servì da santuario sia della divinità di sua madre che delle gloriose azioni di Galerio. Nel 5 secolo, molto tempo dopo la scomparsa dell'imperatore, il palazzo fu distrutto dagli Unni e divenne un insediamento per gente comune come i contadini fino all'arrivo degli slavi durante il 7 secolo. Oggi, gli sforzi archeologici hanno svelato le rovine di questo palazzo e i visitatori possono vedere il sito e le strutture rimanenti dove un tempo sorgeva.

12. Castello di Golubac

La città di Golubac si trova al confine orientale della Serbia, attraverso il Danubio dalla Romania. Si tratta di un facile 2 ora di auto da Belgrado, che lo rende un luogo ideale per una gita di un giorno, ed è sede dell'antico e unico castello di Golubac. Questa fortezza in pietra fu costruita nel X secolo, con ampie facciate continue e alte torri quadrate. È incredibilmente ben conservato, con gran parte del castello intatto, tranne una cosa: è parzialmente sommerso nelle acque del Danubio. Una diga idroelettrica costruita a 14 ha causato inondazioni sulla collina in cui si trova il castello e, di conseguenza, alcune delle pareti esterne del castello di Golubac sono sott'acqua.

13. Monumento di Kosmaj


Il monumento a Kosmaj è stato costruito in 1970 ed è costituito da sei enormi pezzi di cemento, che si estendono verso l'esterno da un punto centrale come una stella molto appuntita. Si trova sulla cima della montagna più alta della regione e può essere visto per miglia. Il monumento commemora i soldati serbi che combatterono contro i tedeschi quando occuparono Belgrado durante la seconda guerra mondiale. Oltre 5,000 di questi soldati ha perso la vita nella battaglia per la libertà, ma non si sono mai arresi e non hanno mai smesso di combattere per la liberazione. Sfortunatamente, oggi il monumento è stato vandalizzato ed è caduto in uno stato di rovina, ma è ancora uno spettacolo impressionante e un'eredità impressionante per coloro a cui era dedicato.

107, Nemenikuce, Serbia

14. Memorial Park Bubanj


Parco Bubanj a Ni? ha sentieri e luoghi erbosi dove le persone si siedono e fanno un picnic, ma il fulcro di questo parco è un gigantesco monumento in marmo, che si erge su 20 metri di altezza. I cinque monoliti che compongono questo pezzo rappresentano la progressione della seconda guerra mondiale per i serbi nella zona. Il parco stesso in realtà segna il luogo di una delle esecuzioni di massa più orribili in Serbia, dove le forze tedesche hanno preso più di 10,000 serbi come prigionieri e poi hanno sparato e ucciso tutte. La maggior parte delle vittime erano civili e cittadini di Ni ?, e le loro vite sono ricordate da questo monumento e dal parco in cui si trova.

15. Museo Nazionale della Serbia


Il Museo Nazionale della Serbia, situato a Belgrado, ospita oltre X manufatti 400,00 relativi alla storia della Serbia, tra cui opere d'arte, libri e documenti e reperti archeologici e storici. La collezione del museo è in continua espansione, ma alcuni degli oggetti più popolari e significativi in ​​mostra includono dipinti, affreschi e opere preistoriche come sculture e ceramiche. Il museo è stato aperto a 1844, rendendolo il museo più antico di tutta la Serbia e l'ex Jugoslavia. I visitatori possono esplorare il museo e le sue numerose collezioni dal martedì alla domenica, poiché il museo chiude il lunedì.

Trg republike 1 ?, Beograd 104303, Serbia, Telefono: + 38-11-13-30-60-00

16. Fortezza di Nis


Ni? La fortezza è un'enorme e antica struttura costruita dall'impero turco, ed è una delle fortezze meglio conservate del suo genere. Situato proprio sul bordo del fiume Ni? Ava, Ni? La fortezza è una struttura gigantesca che evoca visioni di re e regine medievali, con le sue ampie facciate continue e merlature merlate. Sebbene la fortezza come la vediamo oggi sia stata costruita durante il 18 secolo, la storia di Ni? la fortezza risale molto più indietro. I romani costruirono un insediamento e una fortezza nello stesso sito durante il 2nd secolo, a cui seguirono ancora più strutture degli Unni e dei Turchi.

? uke Dinic, Ni ?, Serbia

17. Popina Memorial Park


Un altro memoriale della Seconda Guerra Mondiale in Serbia, il Popina Memorial Park è dedicato alle vite perse in 1941, quando le forze tedesche incontrarono le forze serbe in questo sito per la prima volta. I monumenti commemorativi nel Popina Memorial Park sono tutte grandi pietre di varie forme, alcune a forma di piramidi e altre che sembrano grandi archi. Ognuna delle pietre ha un buco in essa, apparentemente fatto saltare dalla scultura con la forza. Visti da una certa angolazione, i fori si allineano per formare un tunnel inquietante. Questo parco non è spesso visitato dai turisti e il suo vuoto lo rende ancora più solenne e soprannaturale.

E761,? Tulac, Serbia

18. Grotta di Resava


Questa grotta nella Serbia orientale è una delle più antiche del paese, con alcune parti risalenti a 80 milioni di anni. Le grotte furono create da un fiume sotterraneo che un tempo scorreva attraverso la roccia calcarea sotto la superficie terrestre. L'acqua ha lasciato depositi minerali sulla roccia, creando le grotte colorate che possono essere viste oggi. Un tratto della caverna di circa 800m è stato reso sicuro e accessibile per i turisti da visitare ed esplorare, sebbene l'intera grotta sia molto più grande. I visitatori troveranno varie sale di pietra all'interno della grotta, piene di stalattiti e stalagmiti, alcune delle quali hanno nomi per le loro forme uniche.

Jelovac, Serbia, Telefono: + 3-81-35-61-11-10

19. Fiume Vucjanka


Il fiume Vucjanka attraversa il comune serbo di Leskovac e ha origine nella città di Vucje. Questa piccola città serba è conosciuta soprattutto per il monte Kukavica e per il fiume che ne condivide il nome. Il fiume Vucjanka scorre lungo un letto roccioso e ha molte cascate e cascate. Ci sono molti punti lungo il fiume che sono l'ideale per nuotare, guadare e pescare, e molti locali amano prendere il sole sulle rive del fiume. Ci sono molti sentieri escursionistici che corrono accanto ad esso, oltre al Vucjanka Resort, che ha rinomate strutture sportive.

20. Rovine del quartier generale dell'esercito jugoslavo


Non tutti i monumenti sono statue o sculture, apprezzati per il loro valore artistico. Le rovine del quartier generale dell'esercito jugoslavo, a Belgrado, sono semplicemente un vecchio edificio in mattoni, anonimo, ma per il buco che è stato fatto esplodere in esso dai bombardamenti durante la campagna NATO negli 1990. La sua distruzione fu per lo più simbolica, poiché all'epoca non c'era nessuno nell'edificio ed era stata evacuata giorni prima. Oggi si trova ancora in rovina, e sebbene sia certamente lontano dalla vista più attraente di Belgrado, è incredibilmente simbolico per i serbi e serve come promemoria della guerra persa.

Belgrado, 11000, Serbia

21. Chiesa di Ruzica


La chiesa di Ruzica, che si trova su questo sito nella fortezza di Belgrado, è in realtà il secondo omonimo ad essere costruito lì. Il primo fu distrutto dai turchi nel 16 secolo e questa chiesa di Ruzica fu costruita nel 1867 e poi ricostruita dopo la prima guerra mondiale. L'esterno di questa piccola chiesa è ricoperto di edera, che ricopre le sue pareti come una coperta. All'interno, i visitatori troveranno soffitti colorati e, curiosamente, lampadari realizzati interamente con vecchie armi. I soldati che hanno contribuito a ricostruire dopo la prima guerra mondiale hanno usato spade, parti di cannoni e speso bossoli per fabbricare gli apparecchi di illuminazione incredibilmente unici della chiesa di Ruzica.

Belgrado, Serbia, Telefono: + 38-11-12-63-06-99

22. Sirmio


La città di Sirmium fu fondata durante il 1st dall'impero romano e in 294 fu dichiarata una delle quattro capitali dei romani. Situato sul fiume Sava, oggi il Sirmio porta molte prove della sua antica importanza romana. Ci sono antiche strade e acquedotti, nonché i resti dell'architettura romana, tra cui bagni imperiali, un teatro e persino un ippodromo, che un tempo veniva utilizzato per le corse di cavalli e carri. Alla fine del 4 secolo, la fine di Sirmio giunse alla fine dell'Impero Romano quando fu distrutta dagli invasori.

23. Skull Tower Nis

In 1809, i serbi si sono opposti all'Impero ottomano nel disperato tentativo di libertà. Erano condannati a perdere e, alla fine di una sanguinosa battaglia, si fecero esplodere con un barilotto di polvere da sparo, portando con sé molti dei loro nemici. Arrabbiato e vendicativo, il leader turco inviò un messaggio a chiunque pensasse di sfidare l'impero ottomano mutilando i corpi dei ribelli e usando i loro teschi per costruire una torre all'ingresso della città. Dopo che i serbi finalmente raggiunsero la libertà in 1815, le famiglie di alcuni morti hanno scalpellato la maggior parte dei teschi per dare loro una sepoltura adeguata, ma ci sono ancora circa 60 ancora nella torre.

Bulevar Dr Zorana? Indica, Ni ?, Serbia, Telefono: + 3-81-18-22-22-28

24. Meandri del fiume Uvac


Il fiume Uvac si estende per circa 75 miglia attraverso la Serbia, attraversando le valli tra le montagne e creando un'ampia spaccatura blu tra fitti tratti di terra. I meandri sono una parte del fiume Uvac dove si piega avanti e indietro in una serie di anelli e zigzag stretti, tra alte e imponenti pareti del canyon e paesaggi verdi. È una vista incredibile di una parte davvero unica della natura e ospita molte specie rare e notevoli di uccelli e pesci, tra cui l'avvoltoio in pericolo di estinzione.

25. Porta della città occidentale di Belgrado


La Porta della città occidentale di Belgrado non è una porta tradizionale ma un complesso di torri collegate che si trovano sul bordo occidentale della capitale della Serbia. Le torri sono collegate da un ponte nella parte superiore degli edifici e una delle torri ha un ristorante sopra il ponte, che ruota in modo da offrire ai suoi ospiti una vista di grado 360 in continua evoluzione. Le coppie di torri sono tra le più alte della Serbia, con storie 35 che ospitano uffici e spazi residenziali. I visitatori di Belgrado possono prendere un ascensore fino alla cima delle torri, dove possono attraversare il ponte per raggiungere l'altra torre e il ristorante lì.

Western City Gate, Beograd, Serbia